TURCHIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia: ucciso in Siria militante Stato islamico legato ad attentato di capodanno a Istanbul (3)
 
 
Ankara, 22 apr 2017 15:29 - (Agenzia Nova) - Nel frattempo, lo stesso Masharipov ha chiesto di essere condannato a morte per l'attentato di capodanno. Masharipov ha già confessato la propria colpevolezza, dicendo di non essere pentito del suo gesto e rivelando di aver ricevuto l’ordine di agire da un uomo dello Stato islamico a Raqqa, in Siria. “Quando era sicuro che avremmo compiuto l’attacco, l’emiro che mi ha contattato da Raqqa mi ha inviato un video degli interni del Reina. Ho guardato il video diverse volte. Dopo aver memorizzato completamente il piano del locale notturno, sono andato a Zeytinburnu (quartiere di Istanbul) e ho preso l’arma, dopo di che sono tornato e ho iniziato l’attacco”, ha riferito Masharipov, citato dai media turchi. Ad una domanda sul perché abbia deciso di colpire la discoteca Reina, Masharipov, ha risposto che le persone al suo interno erano “apostati”. Masharipov avrebbe rivelato lo scorso 17 gennaio alle autorità turche i dettagli sulla preparazione dell’attacco e l’identità dei mandanti. Nella confessione, l’uomo di origini uzbeke ha dichiarato che il luogo scelto inizialmente per l’azione terroristica era Piazza Taksim, uno dei simboli della metropoli turca, ma avrebbe rinunciato a causa dei troppi controlli delle forze di sicurezza, optando per la discoteca Reina. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..