SERBIA-FYROM
Mostra l'articolo per intero...
 
Serbia-Fyrom: fonti stampa, intelligence macedone pedinava diplomatici serbi (5)
 
 
Belgrado, 22 ago 2017 12:01 - (Agenzia Nova) - Nella giornata di ieri il ministro degli Esteri serbo, Ivica Dacic, ha annunciato che la settimana prossima parte del personale potrebbe riprendere le sue regolari funzioni. Dacic ha precisato che l'ambasciatrice Dusanka Tomic tornerà nella sede in una fase successiva, dopo che saranno completate le consultazioni in programma a Belgrado. Gli impiegati dell'ambasciata, ha aggiunto Dacic, sono stati richiamati perché "senza dubbio, con prove chiare", è stata posta in essere un'attività offensiva rafforzata nei confronti della Repubblica di Serbia, in cui è presente anche un "fattore esterno". La Serbia, ha detto ancora il ministro, desidera dei buoni rapporti con Skopje, ma è suo compito difendere anche i propri interessi nazionali. Il governo della Fyrom ha successivamente diramato un comunicato in cui afferma di "accogliere con favore" gli annunci delle autorità di Belgrado sul mantenimento delle relaziono amichevoli fra i due paesi e il ripristino del personale diplomatico nelle sue funzioni. L'esecutivo, prosegue la nota, è "fortemente impegnato e intraprende passi avanti per favorire la stabilità e non creare problemi, promuovere il buon vicinato, la cooperazione e il partenariato con la Repubblica di Serbia e gli altri paesi limitrofi. Riteniamo che questo sia l'unico modo per consentire alla regione di raggiungere dei progressi tangibili". (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..