INDIA
Mostra l'articolo per intero...
 
India: il rallentamento dell’economia segna il primo semestre del Modi bis (7)
 
 
Nuova Delhi, 06 dic 2019 14:01 - (Agenzia Nova) - Ieri la banca centrale ha lasciato invariati i tassi di interesse: al 5,15 per cento il tasso repo, al quale offre prestiti a breve termine alle altre banche, e al 4,9 per cento il reverse repo, al quale prende in prestito denaro dalle banche e assorbe la liquidità in eccesso. Dall’inizio dell’anno, però, l’istituto è intervenuto aggressivamente, con cinque tagli dei tassi per complessivi 135 punti base. Non solo: ad agosto l’Rbi ha approvato l’erogazione al governo di 1.760 miliardi di rupie (24,4 miliardi di dollari), comprendenti un dividendo record di 1.230 miliardi di rupie e 526,4 miliardi di rupie provenienti da eccedenze di capitale. La decisione è stata presa dopo lo studio del quadro, affidato a un gruppo di lavoro ad hoc, che si è espresso a favore della riduzione del patrimonio netto. Il governo cercava da due anni di ottenere pagamenti più alti, sostenendo che la banca centrale detenesse più capitale del necessario; la questione era stata oggetto di contrasto con l’ex governatore Urjit Patel, dimessosi a dicembre e sostituito da Shaktikanta Das. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..