INDIA
Mostra l'articolo per intero...
 
India: il rallentamento dell’economia segna il primo semestre del Modi bis (8)
 
 
Nuova Delhi, 06 dic 2019 14:01 - (Agenzia Nova) - Sia i rapporti del Fondo che di Moody’s si aspettano altri interventi di politica monetaria, anche perché, come ha sottolineato l’agenzia di rating le politiche finora adottate non affrontano direttamente il problema della debolezza della domanda di consumo, sulla quale incide la modesta crescita occupazionale. Tra le misure più significative, infatti, ci sono il taglio delle imposte societarie e la ristrutturazione del settore bancario pubblico. A settembre il governo ha annunciato che l’aliquota fiscale sul reddito delle società scenderà dal 30 al 22 per cento, a condizione che non vi siano incentivi o esenzioni; in quei casi scenderà comunque al 25,17 per cento. Per le nuove imprese la riduzione sarà dal 25 al 15 per cento e potranno beneficiarne le aziende avviate dal primo ottobre al 31 marzo 2023. Le nuove aliquote decorrono dal primo aprile, inizio dell’anno 2019-20, e si allineano a quelle dei paesi dell’Asia orientale. In termini di entrate il costo è di circa ‭1.450 miliardi di rupie (18,4 miliardi di euro circa) all’anno. L’esecutivo ha annunciato anche una nuova ondata di fusioni tra banche pubbliche, nella quale dieci istituti saranno fusi in quattro gruppi. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..