SLOVENIA
 
Slovenia: premier Cerar, chiusura dei confini da parte di uno stato Ue causerebbe "effetto domino"
 
 
Lubiana, 16 ott 2015 09:40 - (Agenzia Nova) - La chiusura dei confini da parte di un singolo paese dell'Unione europea, in risposta alla crisi dei rifugiati, avrebbe un "effetto domino" su tutti gli altri stati in Europa: lo ha detto il primo sloveno, Miroslav Cerar, secondo quanto riporta la stampa slovena. Cerar ha affermato che tutti i paesi direttamente colpiti dalla decisione di chiudere i confini sarebbero inevitabilmente costretti ad adottare misure analoghe. Nei giorni scorsi anche il ministro degli Esteri, Karl Erjavec, aveva espresso dichiarazioni sulla stessa linea: "la Slovenia dovrebbe chiudere i propri confini se l'Austria prende questa decisione per affrontare l'emergenza rifugiati", ha detto Erjavec. Intanto nei giorni scorsi il Consiglio per la sicurezza nazionale della Slovenia si è riunito ieri in vista di una possibile nuova ondata di flussi migratori verso il territorio sloveno. L'organismo, allertato in vista del un possibile nuovo arrivo di migranti, ha fatto sapere che i centri di accoglienza nel paese sono pronti per affrontare i nuovi arrivi, mentre si stanno ultimando i preparativi per rispondere alle mutate esigenze meteorologiche. (Lus)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..