MAROCCO
 
Marocco: fonti stampa, altri tre arresti per omicidio turiste scandinave
 
 
Rabat, 20 dic 2018 10:28 - (Agenzia Nova) - Altre tre persone sarebbero state arrestate a Marrakech per il brutale omicidio delle due turiste scandinave, Louisa Vesterager Jespersen, 28enne danese, e Maren Ueland, 24enne norvegese, uccise in una remota area di Jbal Shamharouch, nella regione di Imlil (40 chilometri a sud di Marrakech), sito isolato dell'Alto Atlante, lo scorso 17 dicembre. Lo riferisce il sito web informativo marocchino “Le 360”, citando fonti vicino al dossier. Le autorità avevano già arrestato un’altra persona sospettata all’indomani dell’omicidio. Tutte le persone arrestate sarebbero originarie di Marrakech. Le autorità marocchine hanno confermato la pista del terrorismo. Gli autori dell’assassinio avrebbero filmato l’omicidio delle due turiste e diffuso su Facebook le immagini. Nel video un uomo armato con un coltello viene mostrato mentre sgozza una delle due turiste fino alla sua decapitazione. Le indagini sono in corso per appurare la veridicità dei video che documenterebbero l'omicidio di almeno una delle due turiste. Lo scorso 17 dicembre i corpi delle due giovani donne, una ragazza norvegese e l'altra danese, sono stati ritrovati con segni di tortura nell’area a circa 10 chilometri di distanza dal centro di Imlil, verso la cima del monte Toubkal. I media in lingua araba del paese hanno definito all'unanimità la morte delle due giovani "un crimine malvagio e selvaggio". Il quotidiano “Al Akhbar”, che ha accolto con favore l'arresto dei sospettati, ha sottolineato che questo crimine ha creato scalpore tra i residenti del villaggio di Imlil, i primi a sapere che le vittime sono state violentate, decapitate e smembrate. (Mar)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..