CIPRO
Mostra l'articolo per intero...
 
Cipro: portavoce governo a "Nova", presidente Anastasiades manterrà impegno per soluzione condivisa su riunificazione (4)
 
 
Roma, 25 gen 2018 17:02 - (Agenzia Nova) - L’ingresso non autorizzato da parte di navi turche nella Zona economica esclusiva (Zee) di Cipro ha portato di recente all’emergere di tensioni tra le autorità di Nicosia e Ankara in un’area strategica dal punto di vista energetico per l’esplorazione e la scoperta di giacimenti petroliferi e gasieri. Su questo punto il portavoce del governo cipriota ha sottolineato la necessità del rispetto internazionale in materia, facendo riferimento in particolare alle convenzioni delle Nazioni Unite in materia di legislazione delle acque territoriali. Regole a cui, secondo Christdoulides, si sono uniformati tutti i paesi del Mediterraneo orientale (Israele, Libano, Cipro, Grecia, Egitto e Siria) tranne la Turchia, tracciando la propria Zee nel rispetto del criterio della linea mediana, “il principio più giusto e appropriato di delimitazione della Zee”, ha spiegato il portavoce del governo di Nicosia ricordando che Cipro ha dichiarato per legge la sua Zee e firmato tre accordi relativi alla sua delimitazione sulla base di questo principio. “Al contrario, la Turchia non ha proclamato una Zee, né ha concluso alcun accordo e nemmeno avviato discussioni per concludere accordi che limitassero la zona o la piattaforma continentale nel Mediterraneo orientale”, ha affermato Christdoulides. (segue) (Gad)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..