LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: Italia, Francia, Regno Unito e Stati Uniti condannano esecuzioni sommarie a Bengasi (2)
 
 
Roma, 26 gen 2018 10:18 - (Agenzia Nova) - Non è la prima volta che circolano in rete video di Warfalli che giustizia i suoi nemici. Dopo una richiesta di arresto da parte della Corte penale internazionale, il comando dell’Lna aveva reso noto solo pochi mesi fa, in estate, che “Mahmoud Mustafa Al Warfalli è stato arrestato e indagato dal procuratore militare dal 2 agosto, per ordine numero 31/1957 emesso dal comandante generale delle Forze armate libiche, maresciallo di campo Haftar”. Il comandante della forza d’élite “Al Saiqa” (fulmine in arabo) è tuttavia considerato un eroe dai suoi uomini e da una parte della popolazione di Bengasi. L’uomo, che abbraccia l'islam salafita, è accusato di aver compiuto una serie di crimini e di omicidi in particolare durante il conflitto con le milizie islamiste di Bengasi, capoluogo della Cirenaica. I miliziani salafiti della “Saiqa” definiscono il loro comandante come “l'eroe della Cirenaica”, affermando che per i prigionieri uccisi dovrebbe “un onore essere giustiziati dai suoi proiettili”. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..