ITALIA-SLOVENIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Italia-Slovenia: ministro Esteri Erjavec a “Nova”, partnership strategica arricchita dalle rispettive minoranze (5)
 
 
Roma, 10 nov 2017 11:45 - (Agenzia Nova) - “Vediamo adesso che la Croazia non è intenzionata a rispettare questi principi”, ha accusato Erjavec, evidenziando che “non si tratta semplicemente di un problema tra Slovenia e Croazia ma di una questione dalla rilevanza regionale”. “Nel processo di dissoluzione dell’ex Jugoslava – ha spiegato -, la questione dei confini non è stata risolta e questi temi sono rimasti irrisolti anche dopo 26 anni. La Croazia riveste un ruolo chiave, anche perché conta il maggiore numero di questioni relative ai confini irrisolte: sia per quanto riguarda la frontiera con la Serbia, che con la Bosnia Erzegovina e con il Montenegro. Non riesco ad immaginarmi come potremmo risolvere questi problemi all’interno della regione; e le questioni di confine non risolte potrebbero avere un effetto scatenante per altre difficoltà e problemi nella regione balcanica”. A modo di vedere di Erjavec, “proprio in tale ottica sarebbe importante che la Croazia rispettasse il diritto internazionale e quanto concordato all’interno dell’Ue”, anche perché “tutti i miei omologhi dei Balcani guardano con attenzione” alla disputa tra Slovenia e Croazia in quanto “senza una soluzione nel rispetto dello Stato di diritto veramente non so a quale altro modello potremmo richiamarci”. “Non è un problema che riguarda solo Croazia e Slovenia, ma è più complessa e riguarda tutta la regione dei Balcani”, ha ribadito dicendosi “veramente sorpreso” dal fatto che Zagabria non intende attenersi alla sentenza del Tribunale d’arbitrato nonostante gli appelli dell’Ue e di diversi suoi paesi membri. (segue) (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..