MEDIO ORIENTE
Mostra l'articolo per intero...
 
Medio Oriente: prime attività diplomatiche per fermare raid su Gaza, Israele annuncia estensione delle operazioni (7)
 
 
Il Cairo, 10 lug 2014 19:18 - (Agenzia Nova) - Più defilato resta l’Egitto, che nell’autunno del 2012 – in occasione del precedente conflitto tra Israele e Hamas, con l’operazione “Pillar of defense” – aveva ricoperto un prezioso ruolo di mediatore. All’epoca, però, al potere al Cairo c’erano i Fratelli musulmani e il presidente islamista Mohammed Morsi, assai legati al movimento palestinese. Stavolta, l’Egitto sta cercando di favorire una posizione comune tra i paesi arabi, in particolare attraverso il lavoro diplomatico del ministro degli Esteri Sameh Chokri. Ieri sera, invece, il presidente Abdel Fatah al Sisi ha avuto un colloquio telefonico con Ban Ki-moon: i due – ha riportato il quotidiano “al Masry el Youm” – hanno convenuto sulla necessità di fermare al più presto le operazioni militari. (segue) (Gmr)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..