CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Cina: la stretta al credito fa aumentare i default sul debito aziendale (6)
 
 
Pechino, 22 giu 2018 04:54 - (Agenzia Nova) - L’ultimo rapporto dell’Accademia cinese di scienze sociali (Cass), ripreso dal quotidiano “People Daily”, prevede per il 2018 una crescita annua del prodotto interno lordo (Pil) cinese nell’ordine del 6,7 per cento. Il rapporto, pubblicato il mese scorso, afferma che l’andamento dell’economia cinese rimarrà stabile, con un tasso di crescita relativamente elevato, una progressiva ottimizzazione della struttura economica e un aumento dell’occupazione. Secondo lo studio, i servizi aumenteranno il loro contributo percentuale all’economia, e il paese potrà contare su un aumento costante dei consumi, una bilancia commerciale saldamente in attivo e un aumento dei redditi delle famiglie. Il rapporto attribuisce anche a Pechino una maggiore resistenza agli shock esterni grazie alla progressiva transizione verso uno sviluppo qualitativo, e alla maturazione della regolamentazione economica. Il rapporto della Cass prevede che in una situazione di stabilità del cambio tra dollaro e yuan le esportazioni cinesi denominate in dollari cresceranno quest’anno del 9,5 per cento, a circa 2,500 miliardi di dollari. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..