ENERGIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Energia: fonti stampa Cipro, Nicosia in “costante contatto” con Eni di fronte a “provocazioni” turche
 
 
Nicosia, 10 feb 2018 19:22 - (Agenzia Nova) - Il governo di Cipro è in “costante contatto” con il governo italiano e con la compagnia petrolifera italiana Eni di fronte alle nuove “provocazioni” turche nella Zona economica esclusiva (Zee) cipriota. Lo riferiscono fonti del governo di Nicosia citate dall’agenzia di stampa cipriota “Cna”, secondo cui Roma saprà risolvere la questione. Secondo le stesse fonti, la scorsa notte la nave di perforazione petrolifera in acque profonde Saipem 12000, diretta al blocco 3, è stata ostacolata dalle navi della Marina turca che stavano conducendo esercitazioni nella zona, costringendo l’imbarcazione a fermarsi. Da allora, hanno aggiunto le fonti, Nicosia è in continuo contatto con i ministeri competenti del governo italiano e con l'Eni. Nei giorni scorso il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha espresso alla compagnia italiana Eni le sue rimostranze circa i “passi sbagliati” intrapresi dall’azienda di San Donato Milanese con le perforazioni sul gas nel Mediterraneo orientale che rappresentano “una minaccia per la Repubblica turca di Cipro del Nord e la Turchia”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..