LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: sindaco di Sebha a "Nova", "situazione nel sud è drammatica, l'Italia intervenga" (2)
 
 
Tripoli, 15 set 2018 09:01 - (Agenzia Nova) - Il 31 marzo 2017, i capi delle principali tribù della Libia meridionale, gli Awlad Suleiman e i Tebu, alla presenza dei leader Tuareg, avevano firmato a Roma un insperato accordo di riconciliazione, raggiunto grazie all'opera di mediazione della Ong Ara Pacis. Le stesse tribù avevano chiesto all'Italia (rappresentata allora dal ministro dell'Interno, Marco Minniti, e dal segretario generale della Farnesina, Elisabetta Belloni) di farsi garante del patto. "Non sappiamo cosa sia successo dopo, ma è rimasto tutto lettera morta. Pochi mesi dopo sono aumentati i problemi nella nostra regione con la ripresa degli scontri. Poi la situazione è precipitata con le violenze di inizio mese a Tripoli”, ha aggiunto al Hayali. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..