LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: sindaco di Sebha a "Nova", "situazione nel sud è drammatica, l'Italia intervenga" (4)
 
 
Tripoli, 15 set 2018 09:01 - (Agenzia Nova) - A Sebha in questo momento “c’è un forte allarme legato alla sicurezza. Non avendo una prigione non possiamo arrestare i criminali che compiono crimini tutti i giorni in strada e non abbiamo nemmeno forze di sicurezza”. L'auspicio è che “il governo italiano ci aiuti ad esempio tramite quei progetti che avevamo approvato grazie alla ong Ara Pacis, come quello che prevedeva l’addestramento di giovani per la formazione di forze di polizia che possano controllare l’aeroporto e il centro cittadino. Programmi come questi sono stati boicottati dai politici del governo di Tripoli che non hanno interesse a vederli realizzati”. Un altro progetto fermo “è quello della fabbrica di pasta che aveva visto un’ampia partecipazione popolare, ma è fermo perché la fabbrica ha subito dei furti ed abbiamo bisogno di aiuti per rimetterla in piedi”. Servono circa 800 mila euro per ripristinare i macchinari della Fava, azienda ferrarese tra le eccellenze nella produzione di impianti per la pasta, e la fabbrica in grado di garantire lavoro a più di 2.000 persone (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..