MALESIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Malesia: scontro di potere al governo, Anwar Ibrahim nuovamente accusato di sodomia
 
 
Kuala Lumpur, 06 dic 2019 05:07 - (Agenzia Nova) - Il leader del principale partito di governo della Malesia e primo ministro “in attesa” di quel paese, Anwar Ibrahim, è stato nuovamente accusato di omosessualità e condotta sessuale impropria da un ex assistente, accuse che potrebbero portare alla terza incriminazione formale per sodomia di Anwar dal 1998 ad oggi. Le nuove accuse mosse al politico 72enne, che dovrebbe rilevare l’incarico di premier da Mahathir Mohamad il prossimo anno, certificano una riacutizzazione della dura lotta di potere interna alla coalizione di governo della Malesia. Le nuove accuse sono state rivolte ad Anwar da Muhammad Yusoff Rawther, ex ricercatore politico presso l’ufficio privato di Anwar. Questi ha rivelato di aver affermato, durante una deposizione giurata il 19 novembre scorso, che l’ex vicepremier malese gli avrebbe chiesto favori sessuali, ed avrebbe tentato un approccio presso la sua residenza a Kuala Lumpur. I presunti episodi sarebbero avvenuti più di un anno fa, e questo suscita sospetti in merito alle reali motivazioni dell’ex collaboratore, le cui accuse piovono su Anwar proprio quando questi pareva aver definitivamente consolidato la propria posizione come successore del premier in carica. In molti sospettano che dietro le accuse si celi il ministro degli Affari economici Azmin Ali, principale avversario di Anwar all’interno del governo. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..