SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Osce, presidente di turno Lajcak, riunione di Bratislava deve rilanciare l'organizzazione
 
 
Bratislava, 05 dic 2019 16:00 - (Agenzia Nova) - I due giorni di riunioni dell'Osce a Bratislava dovrebbero portare alla sottoscrizione di un protocollo che inviti i leader dei paesi membri a rilanciare i principi secondo cui l'organizzazione è stata fondata. Lo ha detto il ministro degli Esteri slovacco e presidente in esercizio, Miroslav Lajcak, nel suo discorso di apertura del summit di due giorni in programma oggi e domani a Bratislava. Il ministro ha definito il documento come "Protocollo di Bratislava" e ha auspicato che le delegazioni "esprimano il loro sostegno al dialogo e alla ricerca di soluzioni" nell'ambito dell'Osce. Lajcak ha ricordato che il documento, che dovrebbe costituire una sorta di "rilancio dell'attività dell'Osce", è pronto da "cinque anni" ed ha aggiunto che "ad oggi, oltre la metà dei paesi partecipanti vi ha aderito". Lajcak ha notato inoltre che i negoziati saranno dedicati alle situazioni di tensione internazionale. Tra esse la principale è l'Ucraina, ha detto Lajcak, ricordando però anche il Nagorno-Karabakh, definito "una regione in cui il rischio di escalation è tangibile", la Georgia e la Transinistria (regione separatista filorussa situata nell'area orientale della Moldova). Il ministro ha ricordato che l'Osce è stata istituita nel 1975 durante la Guerra fredda. "Nonostante tutte le tensioni, i nostri predecessori sono stati in grado di concordare le regole di funzionamento e le regole per un approccio globale alla sicurezza", ha detto Lajcak. Il presidente in esercizio ha ricordato che questo incontro è un'occasione per capire fino a che punto questa organizzazione è in grado di rispondere alle attuali minacce alla sicurezza e ha espresso la speranza che prevalgano "la ragione, la responsabilità e la volontà di scendere a compromessi". (Vap)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..