VENEZUELA
Mostra l'articolo per intero...
 
Venezuela: governo, osservatori Ue e Onu per elezioni parlamentari, no ad Osa (2)
 
 
Caracas, 04 dic 2019 17:01 - (Agenzia Nova) - Il ritorno alle urne è parte del piano cui stanno lavorando il partito di maggioranza Psuv (Partido socialista unido de Venezuela) e quattro partiti definiti come "minori" delle opposizioni. Il voto riguarderebbe l'Assemblea nazionale (An), il parlamento in mano alle opposizioni, la cui legittimità è da tempo disconosciuta dal governo. Pur impossibilitata a legiferare, dal momento che i suoi decreti sono tutti bocciati dalla Corte suprema, la An è l'unico punto di forza e visibilità istituzionale di cui dispone l'opposizione. Guaidò, in questo sostenuto da buona parte della comunità internazionale, non intende sciogliere la An e continua a ritenere quella presidenziale, l'unica elezioni utile a chiudere la crisi. Di fatto è proprio sull'esercizio della presidenza dell'Aula che Guaidò, grazie a un articolo della Costituzione, ha fondato la sua nomina a presidente "ad interim" del paese. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..