MEDITERRANEO ORIENTALE
 
Mediterraneo orientale: parlamento Turchia ratifica accordo con Libia su confini marittimi
 
 
Ankara, 05 dic 2019 19:35 - (Agenzia Nova) - Il parlamento della Turchia ha ratificato oggi l’accordo firmato il 27 novembre scorso con il Governo di accordo nazionale (Gna) della Libia per la delimitazione dei confini marittimi dei due paesi nel Mediterraneo orientale. Lo riporta il quotidiano “Daily Sabah”. Il memorandum d’intesa, noto come Restriction of Marine Jurisdictions, entrerà effettivamente in vigore dopo la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale. L’accordo è stato fortemente condannato dall'Egitto, dalla Grecia e Cipro perché copre un’area rivendicata da Atene e Nicosia, che dovrebbe peraltro ospitare il tracciato di un gasdotto per collegare i giacimenti di gas del Mediterraneo orientale con i mercati europei. Si tratta in particolare del progetto l'East-Med, infrastruttura della lunghezza di 2.100 chilometri, con un costo stimato di sei miliardi di euro, che dovrebbe trasportare gas naturale da Israele all'Italia attraverso Cipro e Grecia. Per difendere l’accordo e respingere le accuse è sceso in campo direttamente il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Il memorandum sottoscritto a Istanbul “rappresenta un diritto sovrano di entrambi i paesi”, ha detto il capo dello Stato turco parlando ai giornalisti poco prima della partenza per il vertice Nato che si tiene oggi a Londra. Erdogan ha inoltre risposto alle critiche mosse da Grecia, Cipro ed Egitto: “La Grecia può fare i suoi passi, noi faremo i nostri”.
(Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..