EDITORIA
 
Editoria: Istat, al Nord legge una persona su due, in Sicilia una su quattro
 
 
Roma, 03 dic 10:15 - (Agenzia Nova) - La lettura risulta molto più diffusa nelle regioni del Nord: ha letto almeno un libro il 49,4% delle persone residenti nel Nord-ovest e il 48,4% di quelle del Nord-est. Al Sud la quota di lettori è scesa al 26,7% mentre nelle Isole si è confermata una realtà molto differenziata tra Sicilia (24,9%) e Sardegna (44,7%). Lo ha fatto sapere l'Istat nella sua ultima nota relativa alla produzione e lettura di libri in Italia nel 2018. Secondo l'istituto di statistica la tipologia comunale è un ulteriore elemento discriminante. L’abitudine alla lettura è molto più diffusa nei Comuni centro dell’area metropolitana, dove si dichiara lettore poco meno della metà degli abitanti (49,2%) mentre la quota scende al 36,1% nei Comuni con meno di 2mila abitanti. Anche il livello di istruzione si conferma elemento determinante: legge libri il 73,6% dei laureati (75,0% nel 2015), il 46,7% dei diplomati e solo il 26,5% di chi possiede al più la licenza elementare. La lettura è poi fortemente influenzata dall’ambiente familiare: i bambini e i ragazzi sono favoriti se i genitori hanno questa abitudine. Ad esempio, tra i ragazzi sotto i 18 anni legge il 74,9% tra chi ha madre e padre lettori e solo il 36,2% tra coloro che hanno entrambi i genitori non lettori. (Ren)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..