USA
 
Usa: studio, 62mila posti di lavoro persi per tariffe su pannelli solari
 
 
Washington, 03 dic 22:39 - (Agenzia Nova) - Le tariffe sui pannelli solari introdotte dagli Stati Uniti sotto l'amministrazione Trump hanno danneggiato significativamente l'industria solare del paese, causando la perdita di 62mila posti di lavoro e quasi 19 miliardi di dollari in nuovi investimenti nel settore privato. E' quanto emerge da una nuova analisi della Solar energy industries association (Seia) pubblicata oggi, 3 dicembre. L'anno scorso il presidente statunitense ha imposto dazi del 30 per cento sull'importazione dei pannelli solari perché danneggerebbero in modo preoccupante i produttori nazionali. "Questi dati dovrebbero essere il presupposto per la rimozione delle tariffe e per consentire al solare di competere in modo equo e continuare a creare posti di lavoro per gli americani", ha dichiarato Abigail Ross Hopper, presidente e amministratore delegato della Seia, in una nota. L'amministrazione Trump a giugno ha annunciato la concessione di un'esenzione per i pannelli solari bifacciali, pannelli speciali che assorbono la luce solare su entrambi i lati, ma mesi dopo ha revocato la decisione. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..