TURCHIA-LIBIA

Mostra l'articolo per intero...
 
 
 

Turchia-Libia: “Anadolu”, accordo su confini marittimi per prevenire azioni unilaterali nel Mediterraneo

Ankara, 03 dic 2019 09:45 - (Agenzia Nova) - La Turchia e il governo riconosciuto dalle Nazioni Unite per la Libia hanno firmato un memorandum sui confini marittimi per prevenire qualsiasi fatto compiuto nel Mar Mediterraneo. È quanto afferma un editoriale pubblicato questa mattina dall’agenzia di stampa governativa turca “Anadolu”, nel quale vengono delineate le specifiche del contestato accordo sottoscritto lo scorso 27 novembre a Istanbul dal presidente Recep Tayyip Erdogan e dal premier del Governo di accordo nazionale libico (Fayez al Sarraj). “L'accordo, Restriction of Marine Jurisdictions, ha determinato una parte delle giurisdizioni marittime turche nella regione e mira a rafforzare la cooperazione tra Ankara e Tripoli”, si legge nell’editoriale di "Anadolu", nel quale si ricorda che la Turchia ha “sempre contestato le trivellazioni unilaterali dell'amministrazione greco-cipriota nel Mediterraneo orientale, affermando che la Repubblica turca di Cipro del Nord (Trnc) vanta diritti sulle risorse nell'area”. Prima dell'accordo, prosegue l’articolo, “la Turchia aveva ripetutamente invitato tutte le parti a negoziare un consenso basato sull'equità e resta aperta al dialogo”. Ankara sostiene che l'amministrazione greco-cipriota non ha il diritto di negoziare e concludere accordi internazionali da sola e per conto di tutta l'isola. Nell’editoriale si legge che la Turchia, in quanto nazione garante della Trnc, “sta attualmente svolgendo attività di esplorazione di idrocarburi nel Mediterraneo orientale all'interno dei confini della piattaforma continentale della Trnc. Dalla primavera di quest'anno, Ankara ha inviato due navi perforatrici - la Fatih e più recentemente la Yavuz - nel Mediterraneo orientale, affermando il diritto della Repubblica di Cipro nord alle risorse energetiche nella regione. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE