SLOVACCHIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Slovacchia: crisi politica, premier Fico pronto a sacrificarsi per tenere in vita la maggioranza (5)
 
 
Bratislava, 15 mar 2018 14:00 - (Agenzia Nova) - Il cambiamento di linea di Bugar ha raccolto reazioni estremamente negative sia presso l'opinione pubblica che all'interno del partito stesso. Il ministro della Giustizia Lucia Zitnanska, esponente di Most-Hid, ha dichiarato ieri di non voler proseguire il proprio lavoro nel futuro governo. Il suo collega di partito, il ministro dell'Ambiente Laszlo Solymos, ha invece confermato all'agenzia di stampa "Tasr" l'intenzione di rimanere al suo posto. Da parte sua, Bugar ha ribadito come l’interesse della sua formazione politica sia sempre stato in questi giorni quello di seguire gli sviluppi della situazione in Slovacchia. L’intesa raggiunta nell’incontro tenutosi ieri fra il presidente Kiska e i leader della coalizione di governo avrebbe rassicurato il segretario di Most-hid sulla possibilità di mantenere un premier nominato da Smer-sd e di proseguire il lavoro già portato avanti dall’esecutivo slovacco. "Allo stesso tempo, senza dubbio, il futuro nuovo governo deve avere la maggioranza in parlamento", ha detto Bugar. Gli altri due punti a cui Kiska ha dato l'assenso sono il rispetto dell'accordo di coalizione, sottoscritto dai tre partiti di governo, e il rispetto dei risultati delle elezioni parlamentari del 2016. Bugar ha aggiunto che tutti i 14 parlamentari di Most-Hid daranno sostegno al nuovo esecutivo, ribadendo al contempo come il partito abbia un atteggiamento “maturo”, e come la soluzione del rimpasto possa allentare la tensione all’interno della società slovacca. (segue) (Slb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..