CIPRO
Mostra l'articolo per intero...
 
Cipro: ministro Esteri turco-cipriota su Saipem 12000, gestione congiunta riserve o congelamento programmi energetici
 
 
Nicosia, 25 feb 2018 11:05 - (Agenzia Nova) - Gestione congiunta delle riserve naturali da subito o congelamento dei programmi energetici sino al raggiungimento di una soluzione alla questione di Cipro: sono queste le due opzioni messe sul tavolo dal ministro degli Esteri di Cipro del Nord (entità statale riconosciuta solo dalla Turchia), Ozdil Nami, in un commento rilasciato oggi al quotidiano cipriota “Phileleftheros”. Le parole di Nami sembrano chiarire il fatto che la Turchia intende bloccare le attività di trivellazione nell’intera Zona economica esclusiva di Cipro (Zee) e che su questa posizione Ankara non intende fare passi indietro. Le dichiarazioni fanno riferimento alla vicenda della Saipem 12000, nave da perforazione noleggiata dall’Eni per condurre attività esplorative nell'offshore cipriota. L'unità è stata fermata dalla Marina miliare turca mentre era diretta al blocco 3 della Zee di Cipro due settimane fa e si trova al momento al largo del porto cipriota di Limassol. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..