ISRAELE
Mostra l'articolo per intero...
 
Israele: Santo Sepolcro chiuso per protesta da autorità religiose cristiane di Gerusalemme
 
 
Gerusalemme , 25 feb 2018 13:32 - (Agenzia Nova) - La chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme è stata chiusa oggi dalle autorità cristiane della città per protesta contro misure tributarie del municipio locale e del parlamento israeliano, la Knesset. Lo riferisce il quotidiano israeliano “Jerusalem Post”. L’iniziativa intende protestare contro due iniziative in materia fiscale. In particolare, si tratta dell’intenzione del municipio di Gerusalemme di tassare le proprietà ecclesiastiche diverse dai luoghi di culto. Vi è poi la proposta di legge, in discussione alla Knesset, per la limitazione della vendita a privati delle terre di proprietà delle chiese cristiane. In un comunicato diramato oggi, in cui annunciano la chiusura del Santo Sepolcro a tempo indeterminato, le autorità religiose cristiane di Gerusalemme hanno denunciato le iniziative giuridiche israeliane come “una campagna sistematica di abusi contro le chiese e i cristiani”. Nel comunicato si legge: “Come autorità ecclesiastiche a cui è affidato il mantenimento del Santo Sepolcro e dello status quo degli altri luoghi santi cristiani di Gerusalemme - Patriarcato greco ortodosso, Custodia di Terra santa e Patriarcato armeno -, seguiamo con grande preoccupazione la campagna sistematica contro le chiese e la comunità cristiana in Terra santa, in palese violazione dello status quo”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..