LIBANO-ITALIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libano-Italia: ministro Chidiac a "Nova", possibile introduzione tassa 2 per cento su beni d'importazione (3)
 
 
Roma , 01 lug 13:00 - (Agenzia Nova) - La cooperazione tra Libano e Ocse è stato uno dei punti su cui Chidiac si è battuta dopo aver assunto l’incarico di governo lo scorso gennaio. “Come ministero della riforma amministrativa da quando sono arrivata ho spinto per collaborare con l’Ocse soprattutto per elaborare una strategia contro la corruzione, sulla trasformazione digitale e sulla comunicazione con la popolazione”, ha affermato. Chidiac ha detto che “dopo l’approvazione della legge finanziaria per il 2019, prevista entro la fine di luglio”, il dicastero “sta lavorando per diventare membro della Open government partnership”. “Finora ci sono soltanto tre Stati arabi all’interno della Ogp: Marocco, Giordania e Tunisia”, ha aggiunto, sottolineando che “il Libano può aspirare a diventare membro dell’Ogp”. In questo contesto, “l’Italia sta sostenendo molti progetti che fanno parte della strategia per la trasformazione digitale e stiamo lavorando sodo con Ue, Banca mondiale e Ocse”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..