LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: riunione ministeriale a Vienna co-presieduta da Kerry e Gentiloni
 
 
Roma, 16 mag 2016 08:08 - (Agenzia Nova) - Si tiene oggi a Vienna una riunione incentrata sulla Libia e che, come riferito dalla Farnesina, "si pone in continuità con l’appuntamento di Roma del 13 dicembre 2015, il cui successo si era rivelato determinante per la firma dell’accordo politico libico, l’approvazione della risoluzione 2259 del Consiglio di sicurezza e, successivamente, l’ingresso del primo ministro Fayez al Serraj e del consiglio presidenziale a Tripoli il 30 marzo scorso". Secondo quanto riferito da una nota della Farnesina, infatti, "l’unità e la stabilizzazione della Libia rimangono un obiettivo prioritario per l’Italia". Convocato e co-presieduto dal segretario di Stato Kerry e dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, l’appuntamento di Vienna riunisce i Paesi del “formato di Roma” (membri permanenti del Consiglio di sicurezza, alcuni paesi europei e della regione, organizzazioni internazionali e regionali), allargato a Malta, Ciad, Niger e Sudan. "La novità qualificante - prosegue la nota del ministero degli Esteri - è rappresentata dalla partecipazione del Premier Al Serraj e di membri del Consiglio presidenziale/governo di accordo nazionale, a concreta testimonianza dei progressi, anche se ancora fragili, compiuti dal dialogo politico libico in questi mesi. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..