SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: lo Stato islamico sul punto di cadere, gli interrogativi sul futuro (10)
 
 
Damasco, 22 feb 18:17 - (Agenzia Nova) - Va inoltre notato che l’annuncio della permanenza di 200 peacekeeper Usa in Siria segue una nuova telefonata tra il presidente statunitense e l'omologo turco, Recep Tayyip Erdogan, che da tempo minaccia l’avvio di una nuova offensiva militare (la terza nel giro di tre anni) contro le forze curde nel nord della Siria. Durante la conversazione, Trump ed Erdogan – secondo quanto riferito dalla Sanders – sono tornati sull’ipotesi di una “zona di sicurezza” profonda 32 chilometri per allontanare i militanti delle Unità di protezione dei popoli (Ypg) dal confine tra Siria e Turchia. Ankara considera le Ypg un’organizzazione terroristica affiliata al Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) e dunque una concreta minaccia alla propria sicurezza nazionale. La “zona di sicurezza”, proposta poco più di un mese fa da Trump, ha trovato subito l’entusiastico appoggio di Erdogan. Quest’ultimo sostiene però che debba essere la Turchia a occuparsi dell’operazione, incontrando sul punto l’opposizione della totalità degli attori presenti sul terreno. (segue) (Gmr)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..