IMMIGRAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Immigrazione: Guardia costiera libica, navi Ong causano aumento flussi (4)
 
 
Tripoli, 29 giu 2017 13:20 - (Agenzia Nova) - Almeno 63 migranti sono annegati martedì sera, 27 giugno, al largo delle coste di Zuara, in Libia, a causa del mancato intervento delle navi italiane. Lo ha detto ad “Agenzia Nova” il generale Ayoub el Qassem, portavoce della Marina libica fedele al governo di accordo nazionale con sede a Tripoli. Dei 135 migranti in viaggio verso l’Italia a bordo di un’imbarcazione “sprovvista di motore”, spiega el Qassem, la Guardia costiera libica è riuscita “a salvarne solo 72”, di cui 35 fra donne e bambini. "La nostra pattuglia, purtroppo, non è riuscita a salvare gli altri 63 migranti che sono annegati al largo di Zuara", ha detto el Qassem. "La Guardia costiera libica ha chiesto aiuto a un’imbarcazione civile italiana chiamata ‘Rino Napoli’ che si trovava nelle vicinanze dalle acque territoriali libiche, ma gli italiani non sono intervenuti", ha detto el Qassem. L'imbarcazione italiana "Rino Napoli", tuttavia, non risulta con questo nome sui database consultabili via internet. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..