KOSOVO
Mostra l'articolo per intero...
 
Kosovo: ministro Esteri Pacolli a "Nova", a 10 anni da dichiarazione di indipendenza tanti i progressi raggiunti (7)
 
 
Roma, 26 gen 2018 12:00 - (Agenzia Nova) - A parere di Pacolli, inoltre, il fatto che un’eventuale assenza dell’Unione europea nella regione dei Balcani potrebbe essere colmata dalla Russia è un “problema reale”. “Penso che l’Europa non deve smettere di essere presente nei Balcani, ma anzi dovrebbe aumentare tale presenza in quanto questo territorio è della Nato e dell’Europa. Quindi non è positivo andare in casa degli altri a dettare le regole”. Infine, Pacolli accenna al tema della liberalizzazione dei visti nell'Ue per i cittadini kosovari. Secondo il ministro degli Esteri di Pristina, la mancata liberalizzazione dei visti preclude ai tanti giovani kosovari la libertà di muoversi e di viaggiare. E la mancata liberalizzazione dei visti è stata legata dall’Ue alla ratifica dell’accordo sui confini con il Montenegro, un passaggio che il parlamento del Kosovo non riesce a compiere a causa dell’atteggiamento dell’opposizione. In ogni caso, Pacolli conclude con una nota positiva, parlando della di un “processo graduale” e da fondare sul dialogo regionale. A tale proposito, il Kosovo ha già avuto quest’anno due incontri intergovernativi con l’Albania, uno con l’ex Repubblica jugoslava di Macedonia (Fyrom) e probabilmente ne avrà uno entro la fine dell’anno proprio con il Montenegro. (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..