TURCHIA-UE
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia-Ue: il dialogo riprende a Varna, ma gli ostacoli dell'Europa alimentano il nazionalismo di Erdogan (5)
 
 
Ankara, 27 mar 2018 15:26 - (Agenzia Nova) - Da allora, spiega Giannotta, si è sviluppato un “effetto a valanga” nei rapporti tra la Turchia e Cipro e, di conseguenza, con l’Unione europea. Ankara si è, infatti, erta a garante di quelli che ritiene i diritti della Trnc. A tale posizione, Nicosia risponde ponendo il veto sull’adesione di Ankara all’Ue. In una “logica di rappresaglia”, la politica di Ankara nei confronti di Cipro e nel Mediterraneo orientale per affermare i propri interessi giunge a iniziative come il blocco della nave italiana Saipem 12000 da parte della Marina militare turca il 9 febbraio scorso. Noleggiata da Eni per condurre prospezioni al largo di Cipro, Saipem 12000 è stata fermata mentre era in rotta verso il blocco 3 della zona economica esclusiva cipriota, trovandosi costretta a intervenire la rotta. Ankara ritiene, infatti, che il tratto di mare e le risorse energetiche nel suo sottosuolo siano sotto la sovranità della Trnc. Inoltre, il governo turco afferma che ogni attività di ricerca ed estrazione di idrocarburi al largo delle coste cipriote debba essere oggetto di un negoziato che veda la partecipazione sia di Cipro sia della Trnc. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..