IRAQ
 
Iraq: premier Abadi, “grave minaccia terroristica contro l'Europa”
 
 
Baghdad, 07 nov 2017 18:51 - (Agenzia Nova) - Una grave minaccia terroristica potrebbe scatenarsi contro l’Europa. A dirlo è stato oggi il premier iracheno Haider al Abadi durante la consueta conferenza stampa settimanale. “L’Europa e i paesi della regione non sono immuni. Ho ordinato alle nostre forze di sicurezza di rispondere a ogni attacco che potrebbe provenire anche dal territorio siriano”, ha Abadi, che è anche comandante in capo delle Forze armate irachene. Il sedicente Stato islamico (Is) proclamato nel 2014 dal “califfo” Abu Bakr al Baghdadi si è ridotto oggi a una decina di centri abitati nel deserto che divide Iraq e Siria. Albu Kamal, nella parte siriana del confine, è l’ultima città degna di nota sotto il pieno controllo dell’Is. Venerdì scorso, 3 novembre, le forze irachene hanno ripreso il controllo di Al Qaim, cittadina dell’Anbar, poco lontano dal confine con la Siria. Il proto-stato islamista di Al Baghdadi - che una volta occupava quasi due terzi dell’Iraq e un terzo della Siria, un territorio pari all’intera Gran Bretagna - ha subito un vero e proprio tracollo negli ultimi mesi su più fronti. Lo scorso ottobre lo Stato islamico ha perso la sua “capitale” in Siria, Raqqa, dopo un assedio durato oltre di quattro mesi condotto dalle Forze democratiche siriane (Sdf), alleanza curdo-araba sostenuta dagli Stati Uniti. In Iraq la bandiera nera con la Shahada, la professione di fede islamica, è stata ammainata a Mosul nel mese di luglio e ad Hawija a ottobre. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..