LIBIA
 
Libia: inviato russo Dengov a “Nova”, presidente ceceno Kadyrov parte attiva in normalizzazione paese
 
 
Roma, 08 nov 2017 13:03 - (Agenzia Nova) - La comune appartenenza all’Islam sunnita dei ceceni e dei libici “potrebbe essere uno degli elementi chiave per il dialogo non solo con Misurata, ma anche con le altre parti del conflitto” in Libia. A dirlo è stato Lev Dengov, capo del gruppo di contatto russo per la Libia, in un’intervista concessa in esclusiva ad “Agenzia Nova” in cui sottolinea come il presidente ceceno Ramzan Kadyrov sia attivamente impegnato nella risoluzione della crisi. “Oggi la Libia ha bisogno di una pace e di un dialogo reciprocamente vantaggioso, finalizzato alla risoluzione del conflitto interno”, spiega l’inviato russo. Il presidente ceceno Kadyrov “sta partecipando attivamente alla normalizzazione e alla stabilizzazione della situazione in Libia, perché è preoccupato per la comunità musulmana non solo in Medio Oriente, ma in tutto il mondo”, aggiunge Dengov. “I libici e i ceceni - ricorda l’esponente russo - sono sunniti e questo potrebbe essere uno degli elementi chiave per il dialogo non solo con i rappresentanti di Misurata, ma anche con altre parti del conflitto. E siamo consapevoli di quanto sia importante la comprensione reciproca tra i musulmani”. (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..