TUNISIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Tunisia: domenica le prime elezioni municipali post-rivoluzione tra astensionismo e rischio attentati (5)
 
 
Tunisi, 03 mag 2018 15:50 - (Agenzia Nova) - L’articolo di “Al Naba” ha contestato aspramente tutte le aperture della Tunisia sulla partita di genere, come ad esempio la storica l’abolizione della poligamia: “Dal punto di vista dello Stato islamico, tali misure hanno contravvenuto alla legge di Dio e hanno aperto la strada a ulteriori trasgressioni”. La critica alla democrazia tunisina è in linea con la recente propaganda dell’Is volta a minare la legittimità delle elezioni in altri Stati della regione, come l’Egitto o l’Iraq. Secondo il Washington Institute for Near East Policy, esiste il rischio concreto che i combattenti del sedicente “califfato” possano colpire le forze in Tunisia concentrandosi proprio sulle strutture elettorali o i partiti politici. La maggior parte dei cittadini tunisini delle regioni interne, disillusi dai risultati della rivoluzione del 2011, sono scettici nei confronti delle promesse del governo. Lo Stato islamico “potrebbe cercare di accrescere il loro sentimento minando la loro fiducia nel processo elettorale”, afferma il think tank. Al contrario, un processo elettorale di successo potrebbe garantire un maggiore decentramento del potere e cementare ulteriormente la democrazia tunisina. (segue) (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..