MOLDOVA
Mostra l'articolo per intero...
 
Moldova: inviato speciale russo Gubarev a "Nova", non possiamo ignorare interessi cittadini Transnistria, avanti con accordo pacifico
 
 
Roma, 30 mag 2018 15:38 - (Agenzia Nova) - La Russia non può ignorare gli interessi dei cittadini che vivono in Transinistria, regione separatista filorussa della Moldova orientale, ma rimane impegnata nel favorire, attraverso anche la sua mediazione, una soluzione pacifica al conflitto con la Moldova. Lo ha detto il rappresentante speciale della Federazione russa per il conflitto in Transinistria, l'ambasciatore Sergej Gubarev, ad “Agenzia Nova” a margine della conferenza stampa alla Farnesina, in cui è stato illustrato il protocollo firmato dai rappresentanti dei governi di Chisinau e Tiraspol nell’ambito del nuovo round di negoziati che si è svolto a Roma, nel formato 5+2 (Moldova e Transnistria + Osce, Russia, Ucraina e Ue), organizzato dalla presidenza italiana dell'Osce. “In Transnistria ci sono circa 200 mila cittadini che hanno passaporto russo pur non essendo russi di nazionalità, per questo noi non possiamo ignorare la situazione in questa particolare area, e dobbiamo considerare le esigenze e gli interessi della popolazione che vive nella regione”, ha affermato il diplomatico russo, che da nove anni rappresenta la Russia nell’ambito dei negoziati di pace per la Transnistria, ricordando che la posizione di Mosca rimane ancorata ad una soluzione che soddisfi entrambe le parti. (segue) (Gad)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..