ALBANIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Albania: richiesta procura arresto ex ministro Tahiri, commissione per l'immunità spaccata, mercoledì decide il parlamento (2)
 
 
Tirana, 22 ott 2017 11:00 - (Agenzia Nova) - Il tutto è scoppiato all'inizio della settimana, quando è giunta la notizia del gruppo di narcotraffico colpito in Italia, dell'arresto di 7 persone, tre dei quali albanesi. Tra loro, Moisi Habilaj, mentre nei confronti del suo fratello Florian, è stato emmesso un mandato di cattura europeo. Il loro nome è venuto alla cronaca già nel 2015, quando un ex ufficiale della sezione antidroga della città di Fier, Dritan Zagani, ha pubblicamente denunciato i legami di Habilaj e i suoi fratelli con la polizia di Valona, in quanto parenti dell'ex ministro Tahiri. Zagani ha riferito che i fratelli Habilaj, sospettati di essere coinvolti in attività criminali, si muovevano con un'auto di proprietà di Tahiri. L'ex ministro ha ammesso all'epoca di aver venduto l'autovettura ai fratelli Habilaj nel 2013, e di averla utilizzata alcuni viaggio privati all'estero. All'epoca, il caso ha provocato dure repliche fra l'opposizione e Tahiri che ha sempre respinto le accuse nei suoi confronti. (segue) (Alt)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..