LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: ex inviato Usa Winer, "bene ruolo Italia, ora libici decidano del loro futuro" (6)
 
 
Tripoli, 02 mar 2018 19:25 - (Agenzia Nova) - La politica degli Stati Uniti in Libia è rimasta sostanzialmente invariata con l’arrivo alla Casa Bianca di Donald Trump. “Non ho visto cambiamenti sostanziali nell’approccio delle amministrazioni di Obama e di Trump in Libia, a parte forse il livello di coinvolgimento. La politica resta la stessa. Le differenze riguardano il settore dell’anti-terrorismo a livello operativo, ma non nella sostanza. La Casa Bianca di Obama esercitava molto controllo sulle attività di anti-terrorismo. Nell’amministrazione Trump, sembra che ai militari sia data maggiore libertà di decidere gli obiettivi”, afferma Winer. Le amministrazioni gli Stati Uniti, sottolinea l’esperto, operano sempre “con il consenso del governo libico” e le proposte “di colpire gli obiettivi terroristici sono state gestite, approvate e pubblicamente sostenute, e quest’ultimo aspetto è molto importante, dall’esecuitivo libico”. Il riferimento, precisa Winer, non è solo a Sirte, dove le forze libiche hanno sconfitto lo Stato islamico nel dicembre 2016 con il sostegno aereo degli Usa. “Ci sono stati dei raid aerei anche in altri posti: sotto Obama a Sabrata e sotto l’amministrazione Trump nel sud. Penso che la politica degli Stati Uniti in quest’area non sia cambiata molto”, aggiunge Winer. (segue) (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..