LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: Haftar prosegue l’offensiva a Tripoli, fermati i voli civili, bilancio di 32 morti (5)
 
 
Tripoli, 08 apr 18:24 - (Agenzia Nova) - Sul fronte politico interno vanno registrate le dimissioni del membro del Consiglio presidenziale libico di Tripoli, Ali al Qatrani, personalità da sempre considerata vicina alle istanze della Cirenaica. In un comunicato, il politico ha accusato il premier libico Sarraj di prendere le decisioni da solo senza coinvolgere gli altri membri del Consiglio. “Il comportamento di Sarraj che dà spazio alle milizie non porterà che altra sofferenza alla Libia e divisione”. Nello stesso tempo al Qatrani ha lodato l’offensiva condotta dalle forze di Haftar su Tripoli. Sostegno all’operazione dell’Lna è arrivata anche da presidente della Camera dei rappresentanti di Tobruk, Aguila Saleh. “Le operazioni a Tripoli rispettano la Costituzione e colpiscono le milizie”, ha detto il presidente del parlamento libico dal Cairo, dove oggi ha incontrato il segretario generale della Lega araba, Ahmed Aboul-Gheit. Il presidente del parlamento di Tobruk non ha escluso la via del dialogo. “Sono aperte le porte alla riconciliazione nei confronti delle milizie”, ha concluso. Ieri, invece, l’ex capo delle Guardie petrolifere della Mezzaluna petrolifera libica, Ibrahim al Jadhran, su cui pesa un mandato di cattura della procura di Tripoli, aveva annunciato il suo sostegno alle forze del governo di accordo nazionale. In un comunicato Al Jadhran ha definito le forze di Haftar “ciò che resta del passato regime insieme a trafficanti di droga e ribelli sudanesi e ciadiani il cui obiettivo è combattere il popolo libico e far abortire la rivoluzione”. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..