IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: Stato islamico rivendica attentato a Baghdad, bilancio salito a 11 morti (2)
 
 
Baghdad, 28 nov 2017 08:26 - (Agenzia Nova) - Dal 2014 ad oggi gli atti di violenza in Iraq sono fortemente aumentati dopo l'avanzata nel paese dello Stato islamico, che ha ora perso la maggior parte del territorio sotto il proprio controllo. Un totale di 114 civili iracheni sono stati uccisi e altri 244 sono rimasti feriti in atti di terrorismo, violenza e conflitti armati in Iraq nell'ottobre 2017, secondo i dati diffusi dalla missione di assistenza delle Nazioni Unite in Iraq (Unami). Il numero di civili uccisi ad ottobre, escludendo le forze di polizia, è stato di 109, mentre il numero di feriti (esclusi gli agenti di polizia) è stato di 237 persone. Il governatorato di Baghdad è stato quello dove ad ottobre si è registrato il maggior numero di vittime: con 38 morti e 139 feriti. A seguire il governatore di al Anbar con 36 morti e 55 feriti, e Kirkuk con 18 morti e 33 feriti. Le cifre per la provincia occidentale a maggioranza sunnita di al Anbar sono state ottenute dall'Unami dalla Direzione sanitaria del governatorato e sono state aggiornate fino al 31 ottobre incluso. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..