IMMIGRAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Immigrazione: Guardia costiera libica a "Nova", salvati oggi 460 migranti (5)
 
 
Tripoli, 29 ago 2017 17:02 - (Agenzia Nova) - Il tema dell'immigrazione è stato al centro del mini vertice tenutosi ieri all’Eliseo sulla crisi migratoria, convocato dalla presidenza francese a cui hanno partecipato i capi di Stato e di governo di Germania, Spagna, Italia, Libia, Ciad, Niger e l’Alto rappresentante della politica estera dell’Unione Europea, Federica Mogherini. Secondo quanto emerge dal documento firmato al termine del mini vertice, è necessario migliorare la cooperazione economica con le comunità locali situati sulle rotte migratorie in Libia, per creare fonti alternative di reddito, aumentare la loro capacità di recupero e renderli indipendenti dal traffico di esseri umani. A questo proposito il documento giudica positivamente il progetto italiano per la cooperazione con 14 comunità locali situate sulle rotte migratorie verso la Libia, così come i progetti finanziati dal Fondo fiduciario Ue per l'Africa. I capi di Stato e di governo la Commissione Ue hanno sottolineato inoltre l’importanza di rafforzare la capacità di controllo delle frontiere nel sud della Libia e di migliorare la cooperazione con il Niger, il Ciad e in altri paesi dell'Africa come il Mali. A questo proposito, essi sostengono il progetto guidato dall’Italia, in collaborazione con la Commissione europea per rafforzare la gestione integrata delle frontiere e la migrazione in Libia. Inoltre, nel documento i firmatari sostengono l'attuazione dell'accordo di pace firmato a Roma il 31 marzo 2017 dalle tribù del sud della Libia, che è un ulteriore strumento nella lotta contro il traffico illegale nella regione. (segue) (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..