IMPRESE
Mostra l'articolo per intero...
 
Imprese: Giappone, Softbank e Line raggiungono accordo di fusione (2)
 
 
Tokyo, 18 nov 04:53 - (Agenzia Nova) - La crisi della startup di co-lavoro WeWork, oggetto di finanziamenti multimiliardari da parte del colosso delle telecomunicazioni giapponese Softbank, e soccorsa da quest’ultimo al prezzo di altri 9,5 miliardi di dollari, accende i riflettori su altri investimenti azzardati del mega-fondo Vision Fund sulla new economy, e potrebbe preludere allo sgonfiamento, traumatico ma salutare, di un settore su cui i grandi investitori hanno concentrato le loro speranze di utile. WeWork ha annunciato oggi di aver accettato un pacchetto di salvataggio da 9,5 miliardi proposto da SoftBank Group, che aveva già investito nella startup circa 10 miliardi di dollari tramite il suo mega fondo d’investimento sostenuto anche dall’Arabia Saudita, Vision Fund. La nuova iniezione di capitale trasferirà a SoftBank il controllo dell’80 per cento del capitale della travagliata società di gestione degli spazi per uffici, ma non il controllo dei voti. L’operazione di soccorso segna la fine di un’era per WeWork, costretta ad annullare l’offerta pubblica iniziale (Ipo) originariamente programmata il mese scorso, e valutata oggi appena 8 miliardi di dollari, contro i 47 miliardi di dollari dello scorso gennaio. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..