SERBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Serbia: presidente Nikolic avvia oggi consultazioni per formazione nuovo governo (2)
 
 
Belgrado, 19 mag 2016 08:54 - (Agenzia Nova) - I dati di rilievo, dopo la ripetizione del voto, sono rappresentati dall’ingresso in parlamento della coalizione Partito Democratico di Serbia (Dss)-Dveri – inizialmente rimasta fuori dalla legislatura dopo i risultati del 24 aprile –, ma anche la conferma del sostegno al Partito radicale serbo (Srs), la formazione di estrema destra legata all’ultranazionalista Vojislav Seselj. In seguito alla ripetizione delle elezioni politiche in Serbia nei 15 seggi dove erano state riscontrare irregolarità, l’Sns ottiene il 48,2 per cento dei consensi e avrà 131 seggi in parlamento. A seguire il Partito socialista serbo (Sps) del vicepremier e ministro degli Esteri uscente, Ivica Dacic, che si attesta al 10,95 per cento degli aventi diritto e che consentirà di ottenere 29 seggi. Il dato significativo resta la netta affermazione del Partito radicale serbo (Srs), la formazione legata all’ultranazionalista Vojislav Seselj, che ha ricevuto l’8,10 per cento dei consensi e 22 seggi nella prossima legislatura. Il movimento Dosta je bilo (Adesso Basta) viene affiancato dal Partito democratico (Ds): entrambi si attestano al 6,02 per cento, e ottengono 16 seggi parlamentari. (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..