IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: funzionario Usa, sanzioni contro ufficiali se coinvolti in repressione proteste
 
 
Baghdad, 18 nov 14:28 - (Agenzia Nova) - Gli Stati Uniti sono pronti ad applicare “sanzioni” contro gli alti ufficiali iracheni in caso di un loro coinvolgimento nella repressione violenta delle manifestazioni. Lo ha dichiarato all’emittente panaraba “Al Arabiya” un funzionario della Casa Bianca, secondo cui Washington è consapevole del ruolo del generale del corpo dei Guardiani della rivoluzione iraniana, Qassem Soleimani, nella repressione delle proteste che da due mesi stanno interessando l’Iraq. "Siamo tenuti per legge a non fornire assistenza di sicurezza alle controparti coinvolte in gravi violazioni dei diritti umani. Abbiamo avvertito il governo iracheno e le nostre controparti nelle forze di sicurezza irachene: se prendono parte all'oppressione violenta dei manifestanti siamo tenuti per legge a bloccare tutta l'assistenza umanitaria fornita alle forze di sicurezza”, ha sottolineato il funzionario della Casa Bianca. “La situazione in Iraq è piuttosto grave. È così triste vedere così tanti giovani uccisi a colpi di arma da fuoco", ha proseguito il funzionario statunitense, il quale voluto precisare che gli Stati Uniti non hanno previsto alcun tipo di intervento per evitare speculazioni e accuse di guidare le manifestazioni. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..