SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Turco (M5s), lavoriamo a quota 34 per cento al Sud per vera perequazione
 
 
Roma, 15 nov 17:00 - (Agenzia Nova) - Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega alla Programmazione economica ed agli Investimenti, Mario Turco, ha affermato: "nonostante le storiche carenze infrastrutturali del Mezzogiorno, la quota della spesa nazionale per investimenti pubblici al Sud si attesta al di sotto del 30 per cento, come certificano i dati 2017 dei Conti pubblici territoriali. Per questo motivo il nostro impegno, rilanciato nella manovra all'esame del Parlamento, è quello di rendere finalmente effettiva la cosiddetta clausola del 34 per cento, riferita appunto alla necessità che questa percentuale di investimenti pubblici sia realmente destinata al Sud, rispecchiando la distribuzione proporzionale dei cittadini. Per noi - ha continuato l'esponente del governo e del Movimento cinque stelle, nel suo intervento al Forum Pa Sud - è un atto dovuto in vista della perequazione infrastrutturale, operazione non più procrastinabile anche nell'interesse del Nord e del Paese intero. Inoltre, per garantire e fluidificare il percorso degli appalti pubblici di opere infrastrutturali, è necessario apportare una modifica al Codice degli appalti prevedendo, oltre al rispetto dei criteri di legalità, una certificazione attestante la sostenibilità economica dell’impresa, sottoscritta dall’eventuale banca, dall’organo di controllo interno oppure da un attestatore iscritto all’albo dei dottori commercialisti. Questa modifica - ha concluso Turco - servirebbe per favorire le imprese virtuose e scongiurare affidamenti a imprese in crisi di liquidità o in stato di insolvenza. Sarà mia premura proporre questa iniziativa alle forze del governo". (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..