EGITTO
 
Egitto: un tribunale condanna a morte di un libico per appartenenza a Stato islamico
 
 
Il Cairo, 17 nov 16:45 - (Agenzia Nova) - Un tribunale egiziano ha condannato a morte il terrorista libico Abdul-Rahim Mohamed Abdullah el Mismari per il cosiddetto processo dell'attacco "al Wahat al Baharyia", secondo i media locali. La corte ha ricevuto il via libera della massima autorità religiosa del Grand Mufti con un parere non vincolante ma legalmente richiesto riguardo alla pena di morte. Il processo includeva altri 42 imputati come Hisham Ashmawy. La corte ha condannato all'ergastolo 5 imputati e a 15 anni di prigione un altro imputato. Altri 9 hanno ricevuto condanne a 10 anni di prigione, mentre altri a 5 e 3 anni di reclusione. Il tribunale ha assolto altri 30 imputati. Al Mismari è stato addestrato nei campi dello Stato islamico in Libia sull'uso di artiglierie pesanti e sulla fabbricazione di ordigni. Si è infiltrato in Egitto per organizzare un campo di addestramento nel deserto occidentale, in particolare al Wahat al Baharyia, dove ha formato la sua cellula terrorista per lanciare una serie di attacchi contro obiettivi della minoranza cristiana. Il caso ha origine il 20 ottobre 2017, quando la cellula di al Mismari ha ucciso 16 poliziotti e ferito altri 13, rapendo il capitano della polizia Mohamed al Hayes. La stessa cellula ha anche condotto un attacco a due autobus che trasportavano cristiani copti a Minya alla fine di giugno 2017. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..