BUSINESS NEWS
 
Business news: Libia, Consiglio presidenziale vieta i dinari stampati in Russia
 
 
Tripoli, 17 nov 03:00 - (Agenzia Nova) - Il Consiglio presidenziale libico, l’organo esecutivo con sede a Tripoli riconosciuto dalle Nazioni Unite, ha ordinato alla Banca centrale del governatore Saddek Omar El Kaber di vietare la circolazione dei dinari libici stampati in Russia per conto delle istituzioni parallele di Al Baida, nell’est della Libia. Lo riferisce su Twitter la testata “Libya Observer”, considerata vicina alle istanze del governo di Tripoli. La regione storica orientale libica della Cirenaica è amministrata da un governo detto "transitorio", non riconosciuto al livello internazionale, con sede ad al Baida, a metà strada fra le città di Bengasi e Tobruk, guidato dal premier Abdullah al Thinni. Nelle città orientali della Libia viene utilizzato denaro stampato in Russia e che non reca la firma del governatore El Kaber. Recentemente, le autorità di Malta hanno fermato due container da 56 metri cubi pieni di dinari libici per un valore stimato di circa 2 miliardi di dollari destinati a finanziare le spese di militari del generale Khalifa Haftar in Tripolitania. Alcune stime indicano che Mosca abbia stampato e fornito circa 10 miliardi di dollari di banconote libiche per Bengasi. Il meccanismo per approvare il bilancio libico, frutto di una lunga negoziazione tra est, ovest e Comunità internazionale, quest’anno si annuncia più complicato, visto il conflitto armato in corso tra l’Esercito nazionale libico del generale Haftar, sostenuto dalle autorità della Cirenaica, e le forze che difendono il governo di Tripoli. Cruciale sarà il ruolo della Banca centrale e non è escluso un cambio ai vertici della Banca centrale di Tripoli in favore di esponenti più vicini alle istanze della Cirenaica. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..