MEDIO ORIENTE
Mostra l'articolo per intero...
 
Medio Oriente: Cisgiordania, palestinesi colpiti da forze israeliane con gas lacrimogeni (2)
 
 
Amman, 14 nov 15:12 - (Agenzia Nova) - Questa mattina l'Idf ha riferito del lancio di cinque razzi dall’enclave costiera palestinese verso lo Stato ebraico, due dei quali sono stati intercettati dal sistema di difesa israeliano Iron Dome. Il segretario generale del Movimento per il Jihad islamico (Pij), Ziad al Nakhla, si era recato ieri al Cairo per incontrare i mediatori egiziani al lavoro per porre fine all’escalation di violenza scaturita dall’uccisione, da parte di Israele, di un comandante del Pij, Baha Abu al Atta. Nella capitale egiziana si trovava anche l’inviato delle Nazioni Unite per il Medio Oriente, Nikolaj Mladenov. Secondo le Forze di difesa israeliane (Idf), sono almeno 360 i razzi lanciati dalla Striscia di Gaza verso il sud di Israele da martedì mattina in risposta all’uccisione di Al Atta. Il sistema di difesa Iron Dome ha intercettato circa il 90 per cento dei razzi e dei colpi di mortaio lanciati dall’enclave. Secondo i dati più recenti diffusi dal ministero della Sanità di Gaza, invece, è salito a 26 il numero dei palestinesi uccisi in seguito ai raid israeliani. Secondo le Idf, sono stati uccisi 20 "terroristi" operativi pronti a lanciare razzi e missili verso Israele. La gran parte delle vittime, proseguono le Idf, appartenevano al Pij. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..