SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: ministro Algeria, Sonatrach non può esplorare da sola per limitato potenziale
 
 
Algeri, 14 nov 17:15 - (Agenzia Nova) - La compagnia nazionale degli idrocarburi algerina Sonatrach “non è in grado di condurre attività esplorative in autonomia a causa della mancanza di potenziale”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Energia algerino, Mohamed Arqab. Il titolare del dicastero ha aggiunto: “Stiamo perdendo tempo e questo non è a favore dell’uscita dell’Algeria dalla crisi”. Il “cambiamento è necessario per attirare investimenti stranieri nel settore energetico” e “la flessibilità della legislazione fiscale sugli idrocarburi è diventata una necessità per attirare il maggior numero di investitori”, secondo Arqab. Il ministro dell’Energia ha aggiunto che “la modifica della legge numero 18 – ovvero la tassa sul petrolio – invoglierà le aziende straniere a investire nel settore degli idrocarburi”. Rivolgendosi ai deputati, Arqab li ha invitati “a vedere cosa succede altrove nel mondo, specialmente nel settore degli idrocarburi, prima di votare le leggi al riguardo”. La contestata riforma della legge sugli idrocarburi “aumenterà le entrate finanziarie del paese”, ha spiegato Arqab, sottolineando che “le entrate nel settore degli idrocarburi nel 2018 sono state di 33 miliardi di dollari, mentre le spese sono state di 58 miliardi di dollari”. Nell’intervista Arqab ha spiegato che “150 giacimenti sono stati offerti a Sonatrach, che non è stata in grado di effettuare le prospezioni a causa del debole potenziale”. A questo proposito, il ministro dell’Energia ha chiarito che “se i giacimenti saranno assegnati a investitori stranieri, ci saranno enormi profitti dopo alcuni anni”. Il ministero dell'Energia ha proposto di modificare l'articolo 18 della legge finanziaria per consentire al settore degli idrocarburi di far valere i propri diritti e separando il regime fiscale settoriale dalle leggi finanziarie. È stata aggiunta una nuova clausola all'articolo 18, secondo cui il regime fiscale applicabile alle attività connesse al settore petrolifero e del gas potrebbe essere incluso in una "legge speciale", ad eccezione delle disposizioni sulle esenzioni fiscali. Il ministro delle Finanze, Mohamed Loukal, ha dichiarato che le attività riguardano "ricerca, esplorazione, sfruttamento e produzione", sottolineando che "si tratta di un'eccezione legate alle attività petrolifere e non verrà attuata in altre aree". Secondo Loukal, questo emendamento "rafforzerà il ruolo di Sonatrach come leader economico nello sviluppo del paese, fornendo la necessaria flessibilità nei suoi negoziati con i partner stranieri". (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..