HONG KONG
Mostra l'articolo per intero...
 
Hong Kong: un morto nella quarta giornata consecutiva di proteste
 
 
Hong Kong, 15 nov 04:49 - (Agenzia Nova) - Le scuole di Hong Kong sono rimaste chiuse ieri, 14 novembre, a causa della paralisi imposta ai trasporti pubblici della città dalle violentissime proteste antigovernative, che proseguono da quattro giorni consecutivi. Le autorità locali riferiscono che gli scontri tra manifestanti e forze dell’ordine hanno causato 86 feriti nella sola giornata di ieri. I media riferiscono anche che è morto l’uomo 70enne colpito al capo da un mattone nella giornata di mercoledì. Un ragazzino 15enne versa a sua volta in condizioni critiche, dopo che una granata lacrimogena lo ha colpito in testa. Gli studenti stranieri delle università di Hong Kong hanno iniziato a lasciare l’ex colonia britannica, dopo che nei giorni scorsi gli atenei sono divenuti terreno di scontro tra attivisti e nuclei antisommossa della polizia. 370 studenti taiwanesi su un totale di 1.021 hanno lasciato Hong Kong da mercoledì, e il consolato generale giapponese sta assistendo le centinaia di studenti giapponesi che intendono fare lo stesso. Il presidente cinese, Xi Jinping, è tornato a chiedere la fine delle violenze a margine del summit dei Brics in Brasile, ha citato il ripristino dell’ordine come priorità assoluta ed ha ribadito il sostegno di Pechino all’ad di Hong Kong, Carrie Lam. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..