ECUADOR
Mostra l'articolo per intero...
 
Ecuador: Fmi, pieno sostegno al dialogo tra governo e comunità indigene (3)
 
 
Washington, 16 ott 18:20 - (Agenzia Nova) - Il decreto azzerato, un ampio pacchetto di misure frutto anche di un negoziato con il Fondo monetario internazionale (Fmi), aveva portato in breve a far lievitare anche del 100 per cento i costi dei carburanti alla pompa. Per garantire "ordine, tranquillità e sicurezza" contro il "caos" generato dall'ondata di proteste di piazza e dallo sciopero indetto dal sindacato dei trasporti, il governo aveva decretato il 3 ottobre uno stato di emergenza, per un periodo iniziale che la Corte Costituzionale ha fissato in 30 giorni, divenuto in breve nuovo motivo di serrate critiche da opposizioni e organismi internazionali. Nei giorni successivi erano stati adottati diversi altri provvedimenti per blindare il paese dalle proteste, tra cui lo stop alla circolazione in zone adiacenti edifici e istallazioni strategiche, dalle due alle cinque della mattina, dal lunedì alla domenica. Misure queste che sono state revocate nella giornata di lunedì. (segue) (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..