RUSSIA-UCRAINA
 
Russia-Ucraina: Ue, Mosca annulli condanne contro sei cittadini ucraini
 
 
Bruxelles , 13 nov 19:07 - (Agenzia Nova) - L'Unione europea si aspetta che la Russia annulli le condanne emesse ieri a sei cittadini ucraini e rilasci senza indugio tutti i cittadini ucraini detenuti illegalmente. Lo ha dichiarato il Servizio europeo per l'azione esterna che ha spiegato che ieri un tribunale di Rostov-sul-Don ha condannato i cittadini ucraini Muslim Aliyev, Refat Alimov, Enver Bekirov, Arsen Dzhepparov, Emir-Useyn Kuku e Vadym Syruk a lunghe pene detentive. Sono accusati di appartenere a un'organizzazione vietata in Russia, ma non in Ucraina. Secondo il Seae, le condanne "eccessive", che vanno dai sette ai 19 anni di prigione, rappresentano l'ultimo bersaglio della Federazione Russa nei confronti di cittadini ucraini dalla penisola di Crimea, inclusi tartari di Crimea e difensori dei diritti umani. "L'Unione europea non riconosce l'applicazione della legislazione russa in Crimea e Sebastopoli né il trasferimento dei Crimea alle corti in Russia. L'Ue si aspetta che la Russia annulli queste decisioni e rilasci senza indugio tutti gli ucraini detenuti illegalmente. Tutti i casi pendenti di violazioni dei diritti umani e abusi, come sparizioni forzate, torture e omicidi, violenza, azioni penali motivate politicamente, discriminazione e molestie, in particolare della comunità tatara di Crimea, devono essere indagati a fondo", ha dichiarato il Seae. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..